DL 11/2023 – Nuove disposizioni su Sconto in Fattura e Cessione dei Crediti

DL 11/2023 – Nuove disposizioni su Sconto in Fattura e Cessione dei Crediti

Gentile Cliente,

a partire dal 17 Febbraio 2023 è entrato in vigore il decreto-legge 16 febbraio 2023, n. 11, lo stesso è stato poi convertito in Legge con modificazioni in data 11/04/2023 (Serie Generale n.85 del 11-04-2023).
In sostanza, a partire dal 17 Febbraio 2023 non è più possibile optare per lo sconto in fattura o per la cessione dei crediti tranne per alcuni casi specifici.
Di seguito analizzeremo la situazione inerente gli interventi per i quali è possibile richiedere i Bonus ordinari (Ecobonus – Bonus Casa), per questi è ancora possibile esercitare l’opzione sconto in fattura e cessione del credito esclusivamente nei seguenti casi:

 

  •      Interventi NON in edilizia libera:
  1. se alla data del 16.02.2023 risulti presentata la richiesta del titolo abilitativo;

 

  •      Interventi in edilizia libera:
  1. se alla data del 16.02.2023 i lavori siano già iniziati (scarica il fac-simile dell’Autocertificazione che attesta la data di avvio dei lavori);
  2. se alla data del 16.02.2023 siano stati pagati acconti con bonifico parlante;
  3. se alla data del 16.02.2023 i lavori non siano ancora iniziati, sia già stato stipulato un accordo vincolante tra le parti per la fornitura dei beni e dei servizi oggetto dei lavori (scarica il fac-simile dell’Accordo Vincolante fornitore-cliente).

 

Se alla data del 16.02.2023 non sono stati versati acconti, la data antecedente dell’inizio dei lavori o della stipulazione di un accordo vincolante tra le parti per la fornitura dei beni e dei servizi oggetto dei lavori deve essere attestata sia dal cedente o committente sia dal cessionario o prestatore mediante dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (Autocertificazione) resa ai sensi dell’articolo 47 del testo unico delle disposizioni legislative e regolamentari in materia di documentazione amministrativa, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

Attenzione: al momento, le banche acquisiscono crediti fiscali esclusivamente se la documentazione rispetta i requisiti dettati dal DL 11/2023, pertanto, anche in presenza di lavori in Edilizia Libera o di importo inferiore ai 10 mila euro, per i quali la normativa non prevede l’apposizione del visto fiscale, le banche richiedono comunque il Visto fiscale per poter acquisire i crediti fiscali.

.

REMISSIONE IN BONIS

Qualora, alla data del 31 Marzo 2023, non sia stata effettuata la comunicazione dell’opzione di cessione del credito e sconto in fattura per le spese sostenute nel 2022, sarà possibile effettuare una comunicazione tardiva, previo pagamento di una sanzione di 250 euro per singolo intervento, nel rispetto dei requisiti indicati nella Circolare n. 33 del 2022 dell’Agenzia delle Entrate.

 

Un cordiale saluto dallo Staff di Systech Italia e Systech Engineering
eco-bonus.it
Gestione completa Bonus 75%
Proposta 2
Questa procedura è in fase di sviluppo e sarà operativa a breve
close-link

Richiedi assistenza

Se desideri ottenere maggiori informazioni o hai domande, scrivici un messaggio e verrai messo in contatto con un nostro consulente! Invia un messaggio